Counseling

Counseling, anzi Gestalt Counseling
Il counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione.

Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento.
E’ un intervento che utilizza varie metodologie mutuate da diversi orientamenti teorici. Si rivolge al singolo, alle famiglie, a gruppi e istituzioni. Il counseling può essere erogato in vari ambiti, quali privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.
(Definizione dell’attività di counseling approvata dall’Assemblea dei soci di AssoCounseling – www.assocounseling.it – in data 2 aprile 2011)
Le tecniche di Gestalt Counseling che utilizzo durante gli incontri sono tecniche semplici, creative e soprattutto esperienziali. In Gestalt infatti non si usano solo il linguaggio verbale e corporeo, si fa ampio riferimento anche al linguaggio simbolico o metaforico attraverso una vasta gamma di tecniche di espressione artistica come il disegno, la pittura, la scultura, la composizione musicale, la danza ed il teatro.

Counseling individuale o di gruppo
Percorsi individuali: incontri singoli della durata di 1 ora, con cadenza settimanale. Mediamente ogni percorso prevede 15 incontri, per una durata complessiva di circa 4 mesi. Il primo incontro è gratuito.
Laboratori esperienziali: incontri di gruppo, su un tema specifico, in uno spazio di ascolto protetto e condiviso, dove esplorare, sperimentare e accrescere la propria consapevolezza su come si sta nel mondo, cosa si sente, cosa si vuole, cosa si evita e cosa ci si aspetta, attraverso una serie di attività esperienziali.

Quando è utile
• quando dobbiamo prendere una decisione difficile che riguarda la nostra vita personale o professionale;
• quando dobbiamo raggiungere un obiettivo che ci siamo posti, ma incontriamo delle difficoltà;
• quando ci troviamo di fronte ad una scelta lavorativa;
• quando vogliamo riorganizzare le nostre relazioni familiari, magari in seguito ad una separazione o ad un divorzio;
• quando i figli diventano grandi e lasciano la loro famiglia d’origine e quando quei figli siamo noi e non sappiamo più come rapportarci alla nostra famiglia d’origine;
• quando incontriamo dei problemi nella vita di coppia e quando si costruisce o si ri-costruisce un nuovo nucleo familiare;
• quando incontriamo difficoltà nella carriera scolastica.

Quali sono i benefici
• migliorare la conoscenza di sé e l’auto-consapevolezza;
• prendere decisioni personali e professionali con maggiore chiarezza;
• imparare a gestire lo stress e superare momenti di difficoltà transitori;
• migliorare le proprie competenze relazionali e comunicative;
• migliorare l’autostima e la fiducia in se stessi;
• imparare a gestire meglio emozioni, conflitti, sentimenti e pensieri.